La parola
all'utente
Collezioni
digitali
Consulta i
cataloghi
Prenota prestito
interbibliotecario
Contatti
Zelindo e Argentina

copammannati

Nuovo appuntamento con il Caffè letterario della Biblioteca “Renato Fucini” di Empoli in collaborazione con l’Associazione “L’acqua in gabbia”.


Venerdì 21 aprile alle 18.00 presso il Cenacolo degli Agostiniani si terrà la presentazione dell’ultimo romanzo di Carla Ammannati dal titolo “Zelindo e Argentina” edito da Manni nel 2016.

L’incontro sarà moderato dalla prof.ssa Marzia Mazzoni e il prof. Marco Cipollini.


INGRESSO LIBERO

Il libro narra la storia di un padre e di una figlia e si rivela nel contempo il racconto di una doppia educazione sentimentale.


La prima parte del romanzo è un memoir che narra la giovinezza di Zelindo: maestro elementare nato intorno alla campagna di Vinci trentacinque giorni dopo la fondazione del Partito nazionale fascista e partito soldato a vent’anni senza alcun talento per le armi e con in testa solo i Canti di leopardi e l’amore. Dopo l’8 settembre fugge dal teatro della guerra e ripara nella sua terra, torna a casa. Tra Vinci e Empoli vive i difficili giorni dei bombardamenti e della ritirata dei tedeschi. Lo attende un matrimonio faticoso con una ragazza generosa ma ferita, dolente. Sarà la nascita di Argentina, l’amore per lei, che lo salverà. La seconda parte del romanzo è un diario in prima persona.  Ora è la figlia Argentina, anatomopatologa, che racconta  la sua giovinezza nei turbolenti anni ’70: il femminismo, i collettivi, gli amori, i tradimenti, la mancata maternità. Il presente segnato dall’abbandono da parte del compagno di sempre per una giovane artista iraniana e dalla nascita imminente di un bambino che cambia ogni prospettiva. Argentina, grazie a quell’arrivo, è pronta a innamorarsi di nuovo della vita e a salvarsi, così come era accaduto al padre Zelindo, tanti anni prima.



L’AUTRICE
Carla Ammannati è nata a Empoli nel 1951, vive a Firenze e ha insegnato Lettere nella scuola superiore. Due volte finalista al Premio Calvino, ha pubblicato in precedenza i romanzi Relazione sul nascere (ExCogita, Milano 2003) e La guaritrice di Ventotene (Meridiano zero, Padova 2008). Zelindo e Argentina (Manni, Lecce 2016) è il suo terzo lavoro e conclude una trilogia centrata sul confronto tra il passato (il fascismo, il secondo conflitto mondiale, la Resistenza) e il presente.